Restauro e riparazioni

Nella mia bottega effettuo qualsiasi tipo di riparazione o manutenzione su strumenti a pizzico ed arco. Questo è uno degli aspetti del mio lavoro che mi permette di capire come lavorano gli altri artigiani e credo che ogni liutaio debba dedicare del tempo a questa pratica.

 Restauro

restIl restauro di uno strumento è un operazione molto delicata che consiste nel riparare e, a volte, ricostruire parti mancanti dello strumento. L’intervento deve essere compiuto nel rispetto della concezione del manufatto. Ogni operazione eseguita deve essere reversibile e il meno invasiva possibile: questo si chiama restauro conservativo.

Una chitarra o un mandolino ottocentesco se smontatati, sostituite loro delle parti, o addirittura riverniciati, non solo andrebbero a perdere il loro valore economico ma anche il loro valore storico, con la possibile perdita di informazioni importanti sui metodi di lavorazione propri dell’epoca e del liutaio relativi: è come se un restauratore di quadri desse una pennellata di colore in più su un Caravaggio perché non più attuale.

E’ pensiero comune che uno strumento con 80, 100 anni montate le corde e ripulito tiri fuori un suono eccellente, ma purtroppo si deve pensare che anche 100 anni fa venivano fabbricati strumenti economici e di bassa qualità. E’ anche pensiero comune che uno strumento antico debba per forza suonare, ma a volte purtroppo questo non è possibile perché la tensione delle corde potrebbe danneggiarlo irrimediabilmente.

Translate »